Categorie
Economia

I meccanismi della finanziarizzazione

Distinguendo i diversi meccanismi della finanziarizzazione ed il loro impatto, possiamo capire quali siano gli effetti sulla sfera economica, sociale, politica e sulla crescita del settore finanziario. L’analisi classica indica l’aumento delle disuguaglianze, il risultato del progresso tecnologico incompleto (l’aumento della crescita di manodopera qualificata che aumenta più della sua offerta), non offre nessun’altra spiegazione…Continua a leggereI meccanismi della finanziarizzazione

Categorie
Economia

Il decimo compleanno del “nuovo mondo” capitalista è un incubo

Molti studiosi si interrogano in che misura abbia reagito l’intero dispositivo capitalista con l’avvento della pandemia. Tra questi, pochi si interrogano sull’andamento dell’ultimo decennio, l’anticamera della pubertà della geopolitica del capitalismo. Una ricorrenza in cui si intrecciano i conflitti tra stati, aziende e multinazionali. A partire da febbraio scorso, periodo che coincide con l’inizio della…Continua a leggereIl decimo compleanno del “nuovo mondo” capitalista è un incubo

Categorie
Filosofia

La verità esula dagli schematismi e dalle “macchinazioni” di una cultura che è ideocentrica

La Verità nell’epoca della pandemia, lo vediamo, viene avvolta dal lacrimevole e dal compassionevole. Questo fa sì che ogni catastrofe di forte impatto mediatico, inneschi il meccanismo della sfera privata che sommerge quella pubblica, della soggettivizzazione meta-personalistica della verità. La commercializzazione della salute segue di pari passo l’assurdità della medicalizzazione dell’esistenza, dell’igienismo dogmatico associato ad…Continua a leggereLa verità esula dagli schematismi e dalle “macchinazioni” di una cultura che è ideocentrica

Categorie
Metapolitica

Spartiacque epocali: la politica contro la biopolitica, non liberali contro liberali

«Il totalitarismo che risiede alle spalle dell’ideologia liberale e di quella progressista si nutre dell’intreccio di regole, di norme sociali e codici di comportamento omnicomprensivi, dilatando smisuratamente le disuguaglianze e favorendo una deontologia del clientelismo e della produttività rappresentativa socio­culturale, politica, economica, finanziaria e di un determinarsi e ripetersi tutti i giorni, alla stessa maniera.…Continua a leggereSpartiacque epocali: la politica contro la biopolitica, non liberali contro liberali

Categorie
Filosofia

La paura è sbalordimento ed inquietudine. La lezione di Aristotele

«Gli uomini, all’inizio come adesso, hanno preso lo spunto per filosofare dalla meraviglia, poiché dapprincipio essi si stupivano dei fenomeni più semplici e di cui essi non sapevano rendersi conto, e poi, procedendo a poco a poco, si trovarono di fronte a problemi più complessi, come i fenomeni riguardanti la Luna, il Sole, le stelle…Continua a leggereLa paura è sbalordimento ed inquietudine. La lezione di Aristotele

Categorie
Metapolitica

Il dramma del progresso è ai titoli di coda. Siamo giunti agli albori di una nuova civiltà

Nella tragedia greca, erano coinvolti uomini e dèi. Le vicende degli uomini e quelle degli dèi, erano intrecciate tra loro. Le vicende degli dèi, le virtù, la personalità, gli amori, i conflitti, i tradimenti, la fedeltà, i sentimenti, gli affetti etc., non erano dissimili da quelli degli uomini. Il relazionarsi degli uomini con le divinità…Continua a leggereIl dramma del progresso è ai titoli di coda. Siamo giunti agli albori di una nuova civiltà

Categorie
Arte

L’arte e l’editoria tra vecchi cliché e nuove prospettive

L’arte e le problematiche di un certo intendere l’editoria d’arte Qualcosa sta decisamente cambiando: le riviste digitali e l’editoria digitale non bastano più, sono ormai superate dalle elaborazioni dei contenuti cartacei e dai contributi d’autore. L’esatto opposto di quello che si continua a ripetere. Molti pensano che possa trattarsi di un ritorno al passato, quando…Continua a leggereL’arte e l’editoria tra vecchi cliché e nuove prospettive

Categorie
Alain De Benoist Opinioni

“La società europea è brutalizzata ma non ci sarà una guerra civile”

Dopo i “selvaggi” di Jean-Pierre Chevénement, ora si parla, in alto, dell’ “inselvaggiamento della società”. Il fatto che questo termine, usato da Gérald Darmanin, ministro dell’Interno, sia stato preso in prestito dal vocabolario dell’Assemblea nazionale le sembra significativo? Alain de Benoist: “Come Chevènement, Darmanin voleva ovviamente colpire la gente. Ma non è corretto dire che…Continua a leggere“La società europea è brutalizzata ma non ci sarà una guerra civile”